di Gennaro Del Giudice

Il "Santa Maria delle Grazie" di Pozzuoli
Il “Santa Maria delle Grazie” di Pozzuoli dove la ragazza è arrivata in fin di vita e i medici hanno fatto di tutto per rianimarla

POZZUOLI –  Morta dopo un intervento chirurgico per la riduzione dello stomaco. E’ giallo sul decesso di S.C., 23 anni, avvenuto lunedì mattina all’ospedale “Santa Maria delle Grazie” di Pozzuoli. La giovane, intorno alle 11.30, era giunta esanime presso il pronto soccorso del nosocomio flegreo: a stroncarle la vita un arresto cardio-circolatorio, probabilmente riconducibile a complicanze derivate da un intervento chirurgico per la riduzione dello stomaco a cui si era sottoposta nel marzo del 2014 presso una struttura ospedaliera nel napoletano. Da quanto si appreso nei giorni scorsi la 23enne aveva accusato dolori allo stomaco e problemi di salute, fino al tragico epilogo di lunedì mattina. Nulla da fare quando è giunta al pronto soccorso, inutile è stato l’intervento dei sanitari che nulla hanno potuto per salvare la vita alla giovane.

 

AVVIATA INDAGINE – Una vicenda contornata da una serie di interrogativi sulla quale vuole vederci chiaro la Procura della Repubblica di Napoli che, attraverso il Pubblico Ministero Ida Frongillo, ha disposto il sequestro della salma e l’autopsia che nelle prossime ore sarà effettuata presso il centro di medicina legale del Secondo Policlinico di Napoli. Scene di panico e disperazione si sono vissute nei corridoi dell’ospedale ”Santa Maria delle Grazie” di Pozzuoli, sotto shock i parenti della giovane che viene descritta come una ragazza dolce e sensibile. S.C., era nata a Napoli il 4 luglio del 1991 e da tempo viveva con la famiglia a Pozzuoli in una traversa nei pressi del lungomare “Sandro Pertini” di via Napoli.

 

L’INTERVENTO IN PRIMAVERA – Nel marzo di quest’anno aveva deciso di sottoporsi ad un intervento chirurgico per la riduzione della dimensione dello stomaco, operazione ormai diventata di “routine” e che le avrebbe consentito di perdere qualche chilo. Si tratta del Sleeve Gastrectomy Laparoscopica (SGL), un intervento di tipo restrittivo  in cui lo stomaco viene tubulizzato e che comporta una ridotta capacità di assunzione di cibo, con conseguente dimagrimento. Intervento però che sembra aver inciso sul suo stato di salute, fino al tragico epilogo di due giorni fa.