Gennaro Capuano si è dimesso da presidente
Gennaro Capuano si è dimesso da presidente

di Angelo Greco
POZZUOLI –
Un fulmine a ciel sereno quello che ha colpito ieri la Puteolana 1902. Le dimissioni di Gennaro Capuano da presidente della squadra sono arrivate proprio quando sembrava che il peggio fosse passato. Una tempesta perché le dimissioni questa volta sono frutto di motivi esterni alla società, non più gli sponsor, non più le promesse mancate da parte di Comune e imprenditori, ma le condizioni di salute del presidente. Gennaro Capuano si è dimesso, anche sotto consiglio della famiglia, per venire incontro alle proprie esigenze fisiche, verso le quali c’è e deve esserci il massimo riservo da parte di tutti.

UN PRESIDENTE TRAGHETTATORE? – Cosa stia accedendo ora in società è difficile da decriptare si cerca un nuovo presidente magari un traghettatore che porti la squadra alla fine del campionato, gestendo anche quella quota di sponsorizzazioni che ancora devono arrivare dagli imprenditori. Chi possa essere è difficile da stabilirlo in questo momento, c’è sempre la figura di Di Marino che, nei fatti, non ha mai abbandonato la società (ma è solo un’ipotesi), o uscirà un nome a sorpresa? Tutto è ancora oscuro. In queste ore sarebbe previsto un incontro con l’amministrazione comunale nella persona dell’assessore allo sport Franco Fumo per delineare una possibile strategia per salvare il salvabile.

LA SQUADRA – Intanto in queste ore si chiudono le operazioni di mercato tra i “vincolati”, dopodiché si potrà operare solo con i giocatori che non hanno contratto. Rumors che vengono dallo spogliatoio granata parlano di possibili svincoli di massa tra i giocatori che nella possibilità di trovarsi in una società senza presidente e proprietà preferirebbero ritrovarsi senza contratto e da domani cercarsi una nuova squadra. Voci parlano di Manfrellotti verso Battipaglia, Simeri verso Marcianise ma anche altri avrebbero già sondato le possibili soluzioni per l’immediato futuro. Niente di confermato solo ipotesi che si rincorrono dal primo pomeriggio di ieri da quando il fulmine lanciato da Capuano ha scatenato la tempesta in casa granata.