Non dovranno cacciare più soldi del previsto i cittadini puteolani
Non dovranno cacciare più soldi del previsto i cittadini puteolani

POZZUOLI – I tributi comunali non subiranno aumenti ed anzi la tassa sui rifiuti diminuirà dell’1 per cento a testimonianza dell’inversione di tendenza del costo del servizio che comincia a decrescere in virtù della elevata percentuale della raccolta differenziata. Le aliquote 2015 di Imu, Tasi e Tari sono state approvate ieri all’unanimità dal Consiglio comunale di Pozzuoli, che ha anche apportato alcune modifiche al regolamento per la disciplina dell’imposta unica comunale (Iuc). Tra le novità introdotte, il prolungamento del termine al 31 gennaio per presentare la domanda per accedere ai benefici della tassa sui rifiuti previsti per le famiglie in difficoltà economiche, l’estensione della riduzione Tari del 10 per cento ad altre categorie commerciali (tra cui estetisti, dentisti e macellai), agevolazioni per Imu, Tasi e Tari per abitazioni possedute da pensionati residenti all’estero.

LA SODDISFAZIONE DEL SINDACO -Inoltre, l’assemblea cittadina ha approvato il nuovo regolamento delle entrate varato dall’amministrazione che prevede, tra l’altro, a partire dal 1° gennaio 2016 la possibilità ricorrere a rateizzazioni  fino a 120 rate mensili, il ricorso all’autotutela e l’accertamento con adesione e conciliazione giudiziale. «Nonostante i tagli erariali subiti dal Comune e le esigue risorse economiche disponibili, e grazie anche alla disponibilità di tutto il Consiglio comunale – ha dichiarato il sindaco Vincenzo Figliolia – abbiamo deciso di lasciare inalterati i tributi per non far gravare ulteriormente sui cittadini le difficoltà di bilancio. Ci è sembrato il minimo che potessimo fare in considerazione della crisi sociale ed economica che ogni giorno i cittadini sono costretti fronteggiare».