POZZUOLI – Nessuna bolletta da pagare, luce gratis a casa 365 giorni l’anno. E’ così che una donna di 43 anni, P.T., è andata avanti, “scroccando” la corrente elettrica per il proprio appartamento direttamente dal contatore generale del condominio.

I SOSPETTI ED I CONTROLLI – E’ stata scoperta in seguito ad un controllo della polizia del commissariato di piazza Italo Balbo, intervenuta assieme ai tecnici dell’Enel in via Galdieri, a Monterusciello. I sospetti erano sorti scrutando i consumi, ritenuti anomali. Il danno stimato è di circa 1900 euro. Non è la prima volta che in quella casa si presentano le forze dell’ordine. Già anni fa, il marito della donna ora denunciata per furto di energia, fu destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere con l’accusa di essere un uomo gravitante attorno al clan Longobardi-Beneduce. Il provvedimento restrittivo gli fu consegnato direttamente in cella, in quanto già detenuto per rapina ai danni di un benzinaio. L’uomo è tuttora in carcere.