POZZUOLI – Melma in mare, pesci morti e puzza. Da tre giorni è allarme ambientale a Lucrino. Decine sono le segnalazioni che stanno arrivando alla nostra redazione da parte dei bagnanti. Il motivo sarebbe legato alle condizioni del lago Lucrino da dove la melma parte e, attraverso il canale di collegamento con il mare, finisce in acqua.

LE CAUSE – Nella fattispecie, a causa del protrarsi delle attuali condizioni meteorologiche, caratterizzate da alte temperature ed assenza di piogge, il lago Lucrino è attualmente interessato da un abbassamento del livello idrometrico e relativa anossia. Il fenomeno ha ripercussioni sulla sopravvivenza delle specie ittiche che popolano il lago. La possibile variazione del colore dell’acqua e l’eventuale odore sgradevole sarebbero ascrivibili a questo fenomeno e non a condizioni di inquinamento marino. Intanto centinaia sono i pesci morti e forte è la puzza che da giorni sta infestando l’aria, in attesa che venga dragato il lago.