di Gennaro Del Giudice

sotto il monte
Un tratto di via Sotto il Monte (foto dal web http://www.panoramio.com/photo/102617050)

POZZUOLI – Litiga con la moglie, si barrica in casa e minaccia di farsi saltare in aria con una bombola di gas. Attimi di follia martedì sera in via Sotto il Monte a Pozzuoli, dove un uomo di 43 anni ha seminato il panico in un intero quartiere. Il fatto è accaduto poco dopo le 23 al termine di un litigio per futili motivi che ha segnato emotivamente l’uomo a tal punto da fargli perdere la testa. Alla scena hanno assistito anche i figli della coppia che insieme alla donna sono riusciti a scappare dall’abitazione rifugiandosi da alcuni vicini. Dopo la lite l’uomo si è barricato in casa minacciando di farsi esplodere con una bombola di gas. Urla e minacce che hanno fatto salire la tensione all’interno del popoloso quartiere meglio conosciuto come “Sotto il Monte”, nel rione Gescal. Sul posto sono giunti i carabinieri, i vigili del fuoco della squadra 5B di Monterusciello e i sanitari del 118.

 

PALAZZINA EVACUATA – Immediatamente i militari hanno messo in sicurezza le famiglie presenti nella palazzina dove l’uomo vive con la moglie e i figli, isolando l’intera area. Poi è partita una trattativa con l’uomo che in forte stato di agitazione minacciava di farla finita. Attimi di forte tensione terminati grazie all’opera di persuasione dei carabinieri che riuscivano a convincere il 43enne a desistere dal folle gesto e ad aprire la porta di casa. Una volta dentro i militari lo hanno bloccato e immobilizzato. L’uomo è stato successivamente trasportato a bordo di un’ambulanza del 118 presso il vicino ospedale “Santa Maria delle Grazie” di Pozzuoli e sottoposto alle cure dei sanitari. Una volta dimesso è stato denunciato in stato di libertà per resistenza a pubblico ufficiale e minacce e affidato al fratello.