L'incrocio-killer di via Montenuovo Licola Patria
L’incrocio-killer di via Montenuovo Licola Patria

POZZUOLI – Ancora un incidente all’incrocio-killer di Licola Borgo. Dopo il grave episodio di una settimana fa in cui rimase gravemente ferito un motociclista, nella serata di lunedì altre tre auto si sono scontrate durante il rientro dalla Pasquetta nei pressi dei depuratori in via Montenuovo Licola Patria. Tra le cause che hanno provocato l’impatto forse il mancato rispetto di una precedenza. Danneggiati i tre veicoli coinvolti: si tratta di una Nissan Payero a bordo della quale viaggiava una coppia di coniugi, una Toyota coupè alla guida della quale c’era un uomo di nazionalità americana e una Lancia Y a bordo della quale viaggiavano alcuni giovani. Nessun ferito tra gli occupanti dei veicoli. Sul posto, per i rilievi del caso, sono giunti i carabinieri della vicina stazione di Licola e in supporto i colleghi della radiomobile di Pozzuoli. Traffico in tilt e lunghe code si sono registrate nel tratto della ex via Domitiana in direzione Varcaturo.

 

POLEMICHE – L’incidente è avvenuto intorno alle 19. Tra le cause una mancata precedenza che avrebbe provocato lo schianto in cui sono rimasti coinvolti i tre veicoli. Appena una settimana fa un 30enne di Pozzuoli rimase gravemente ferito a seguito di un incidente sempre in prossimità dell’incrocio. L’uomo, le cui condizioni sono ancora gravi ed è tutt’ora ricoverato all’ospedale “Monaldi” di Napoli, viaggiava a bordo di un motorino quando rimase coinvolto in uno scontro con una vettura. Intanto è polemica sulle condizioni di sicurezza della strada e, in particolare, sulla presenza della rotatoria all’incrocio tra via dei Platani, via Montenuovo Licola Patria e via Pozzuoli Giugliano. Si tratta di una struttura composta da new yersey e scarsamente illuminata dove residenti e comitati del luogo chiedono da tempo l’installazione di semafori e telecamere. (GDG)

 

LE FOTO

[cronacaflegrea_slideshow]