Il consigliere dei Verdi Paolo Tozzi

POZZUOLI – Pompei e l’ Antro della Sibilla a pezzi. Sul caso dei due patrimoni monumentali della Campania intervengono i Verdi che lanciano un appello al Governo Centrale e alla Magistratura affinché indaghi su quanto accaduto. «Lo sfascio degli scavi di Pompei e del patrimonio monumentale dei Campi Flegrei a partire dall’ Antro della Sibilla – denunciano il membro dell’ esecutivo nazionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli ed il capogruppo al consiglio comunale di Pozzuoli Paolo Tozzi – devono spingere il Governo centrale a cambiare marcia. Lo stato italiano e l’Unione Europea non devono più finanziare i restauri dei beni culturali ed ambientali del nostro territorio gestiti dalle Soprintendenze senza un piano serio di gestione reale dei siti che metta in moto uno sviluppo sostenibile per la cittadinanza e le realtà locali amministrative. Già sono stati spesi centinaia di milioni di euro delle precedenti programmazioni con i monumenti ed i beni archeologici che cadono a pezzi e senza una ricaduta occupazionale. Inoltre temiamo siano state realizzate anche delle rendicontazioni “farlocche” se non proprio false di queste spese su cui invitiamo la Magistratura ad indagare».