POZZUOLI – Paolo Ismeno, candidato a sindaco del Pd e del centrosinistra accoglie in coalizione il Movimento 5 Stelle. Dopo il freddo dei giorni scorsi, in seguito al documento di coalizione “troppo schiacciato” sui dieci anni di amministrazione Figliolia (ultimi 5 vissuti dai grillini all’opposizione), questa mattina è arrivata la definitiva (e ufficiale) apertura all’ingresso dei grillini. Ismeno, da sempre ritenuto “il sindaco di garanzia” nonché profilo politico gradito dal Movimento 5 Stelle per spessore umano e politico, ha riconosciuto il lavoro svolto da Caso, Critelli & company in consiglio comunale in sinergia con l’attuale amministrazione comunale su tematiche importanti quali la stabilizzazione degli LSU, la costruzione di nuovi asili nido, il sostegno alle fasce più deboli e l’avviamento dei PUC per i percettori di reddito di cittadinanza.

LA “FUMATA BIANCA” – Adesso si attende solo la “risposta” del Movimento 5 stelle che, salvo colpi di scena, accoglierà l’invito formale di Ismeno ad entrare nella coalizione di centrosinistra a guida Pd. La svolta arriva 48 ore dopo l’incontro andato in scena in un noto ristorante tra via Napoli e La Pietra a cui hanno partecipato, insieme ad Ismeno, il presidente della camera Roberto Fico, Marco Sarracino (segretario metropolitano Pd), Antonio Tufano (segretario del Pd Pozzuoli), e Antonio Caso (capogruppo M5S)

LE PAROLE DI ISMENO – «Ritengo di esprimere un sentito ringraziamento alla coalizione politica che mi ha designato quale candidato a sindaco. -ha scritto Ismeno sulla propria pagina Facebook- Sono grato agli amici che rappresentano le forze civiche e politiche della compagine che mi sosterrà in questa tornata elettorale per l’impegno sino ad ora profuso. Siamo al lavoro per costruire la piattaforma programmatica che presenteremo alla città nei prossimi giorni. Sarà frutto di un ragionamento unitario e collettivo che sicuramente porrà le sue fondamenta nell’ottimo lavoro svolto dalle ultime amministrazioni».

L’ALLEANZA – «In aderenza ai documenti di coalizione, -ha aggiunto il candidato sindaco- auspico che altre forze civiche e politiche possano offrire il loro contributo, a partire dal Movimento 5 Stelle, con il quale abbiamo condiviso nel recente passato alcuni importanti obiettivi amministrativi, e con il quale abbiamo tuttora una interlocuzione in atto. Intendiamo farlo innanzitutto sulla scia di quanto si sta verificando a Napoli, in molti comuni della provincia e a livello nazionale, dove l’unione del campo progressista e riformista ha portato ottimi risultati politici ed elettorali».

IL RICONOSCIMENTO – «Ma soprattutto perché riteniamo che il progetto di cambiamento della nostra città debba continuare, ed è possibile farlo su temi e proposte dove abbiamo già lavorato e collaborato assieme, come: dalla vicenda della stabilizzazione degli LSU, alla costruzione di nuovi asili nido, dal sostegno alle fasce più deboli che stanno subendo fortemente la crisi economica fino all’avviamento dei PUC per i percettori di reddito di cittadinanza. Abbiamo -conclude Ismeno- la possibilità di scrivere una storia importante per Pozzuoli, mi auguro di poterlo fare assieme alle forze migliori che questo territorio merita.»