POZZUOLI«Quando ho visto la foto del paziente del Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli sistemato su una barella lungo un corridoio con tanto di sacca di urina, pubblicata da www.cronacaflegrea.it, ho immediatamente contattato il direttore generale dell’Asl Napoli 2 Nord, Antonio D’Amore, per capire per quale motivo quella persona fosse in quelle condizioni ed è emerso che, nelle ore in cui quella foto sarebbe stata scattata, non risulterebbero persone ricoverate fuori dalle camere di degenza e, quindi, è stata giustamente avviata un’indagine interna per chiarire il tutto». Lo ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della Commissione sanità, per il quale «Stando a quanto riferito dal direttore generale, nelle ultime settimane le relazioni di servizio dei medici e la reportistica relativa ai degenti hanno evidenziato come una più attenta gestione dei ricoveri nell’Osservazione Breve Intensiva del Pronto Soccorso e nel reparto di Medicina abbiano ridotto sensibilmente il ricorso alle lettighe».