POZZUOLI – Ha affiancato e seguito per oltre sette chilometri una giovane donna, fissandola e dandosi all’autoerotismo, infischiandosene di trovarsi tra centinaia di altre auto. E’ accaduto nella giornata di venerdì lungo la tangenziale di Napoli, nel tratto compreso tra Fuorigrotta e Cuma.

INUTILI TENTATIVI DI SORPASSO – E’ stato all’uscita del centro flegreo che la vittima si è finalmente liberata dell’uomo, chiamando la polizia. L’identificazione del responsabile – risultato un imprenditore di 40 anni residente al Vomero – è avvenuta grazie alle indagini della sottosezione di Fuorigrotta della Polstrada.

VIOLENZA PRIVATA – Lungo l’inseguimento, inutili sono risultati più tentativi della donna di sorpassare colui che la stava molestando “a distanza”. L’accusa nei suoi confronti è di violenza privata.