safe_image.php
Luca Abete davanti al depuratore di Cuma

di Violetta Luongo
POZZUOLI –
A rispondere all’appello lanciato tramite un video da un cittadino di Villaricca che, in agosto, denunciò l’inquinamento dell’area sottostante al depuratore di Cuma, è stato l’inviato di Striscia la Notizia, Luca Abete. Il video, che ha spopolato sul web, contestava il malfunzionamento del depuratore puteolano da cui sgorga acqua putrida e puzzolente per sfociare direttamente in mare a pochi chilometri da lidi e spiagge.

ABETE SI OCCUPERA’ DEL DEPURATORE – Il filmato realizzato e pubblicato da Biagio di Francesco su Facebook ha raccolto migliaia di condivisioni, appelli e polemiche. Tanto è stato lo sdegno che ha attirato l’attenzione dell’inviato “verde” di canale 5, il quale si è recato nei pressi del depuratore per stringere una promessa con i suoi telespettatori facendosi un selfie-pegno, con il quale ha giurato che in una prossima puntata tratterà proprio del depuratore di Cuma. Ad accompagnare la sua foto con tanto di mascherina sul volto, sulla sua pagina ufficiale, anche una scritta: «E già che ci sono, davanti allo scempio del depuratore di Cuma, ho scattato anche un selfie! La puzza non si sente ma l’immagine è più che eloquente. In attesa del nostro servizio…».

POZZUOLI ATTIRA STRISCIA LA NOTIZIA – Non è la prima volta che Pozzuoli “faccia notizia” in negativo fino ad esser trasmessa su reti Mediaset, prima de Le Iene che hanno scombussolato un consiglio comunale denunciando un esponente del Pd di prendere tangenti, altre sono state le occasioni per ospitare gli inviati di Striscia, una volta in visita al Lago d’Averno e sulla spiaggia di Licola, un’altra per contestare l’abbandono e il degrado dei siti archeologici puteolani.