POZZUOLI – Dopo diverse sollecitazioni ad assumere un’iniziativa di carattere politico, l’Amministrazione Comunale è intervenuta sul caso delle bollette inviate dal Consorzio Generale di Bonifica del Bacino Inferiore del Volturno per fare chiarezza sul contributo chiesto ai cittadini di Monterusciello, Licola ed Agnano Pisciarelli. Nel nostro precedente articolo (leggi qui: http://www.cronacaflegrea.it/pozzuoli-bollette-del-consorzio-di-bonifica-ecco-chi-deve-pagare-e-chi-no/) abbiamo diffuso il comunicato nel quale il Comune informava quali sono le famiglie che hanno l’obbligo di pagare il contributo e quali sono quelle, invece, esonerate. L’intesa tra Consorzio e Comune di Pozzuoli conferma l’esenzione per coloro che sono collegati alle fogne e che già pagano un tributo sulla bolletta dell’acqua per fognatura e depurazione, in riferimento al comma 3 dell’art. 13 della legge regionale n. 4 del 25.2. 2003.

IL RISULTATO – E’ un risultato importante per tutti gli abitanti di Monterusciello, ma che non risolve i problemi di Licola, dove esistono posizioni diversificate. In alcune zone non ci sono fogne, ma i cittadini residenti pagano ugualmente il contributo sulla bolletta dell’acqua; altre zone sono allacciate alla fogna ma i residenti non sono titolari di contratto; in altre ancora si deve ricorrere a ditte specializzate per lo spurgo dei pozzi neri. Nessuno gode dei benefici del Consorzio, come invece prescritto dalla delibera di Giunta n. 48 del 13.4.2017, con la quale il Comune di Pozzuoli ha preso atto che il Consorzio non ha realizzato interventi specifici per il territorio puteolano. Inoltre gli abitanti di Licola subiscono da anni significativi danni ambientali per gli scarichi dell’alveo dei Camaldoli, del canale abruzzese, del canale di Quarto, oltre a tutti quelli abusivi. Possono, però, confidare che in tempi rapidi si completino i lavori per la rifunzionalizzazione dell’impianto di depurazione.

COSA FARE – In una situazione così delicata cosa fare? Bisogna che si agisca per evitare che il singolo cittadino sia costretto ad attivare il contenzioso presso la Commissione Tributaria, con spese a suo carico, con risultati alquanto incerti ed eventuali condanne anche al pagamento delle spese. Si ritiene utile continuare il confronto in sede politica e di cui ancora una volta si dovrebbe far carico l’Amministrazione Comunale. Il Sindaco di Pozzuoli potrebbe avviare un approfondimento sulle diverse situazioni accogliendo la  richiesta di incontro che il Comitato di Licola ha avanzato nei giorni scorsi.