di Gennaro Del Giudice

via privata monterusso
L’ingresso di via Privata Monterusso

POZZUOLI – Nel cuore della notte sono entrati in casa dopo aver narcotizzato madre, padre e figlio, riuscendo a portare via praticamente tutto: soldi, oro, oggetti di valore e un’auto parcheggiata nel cortile. È l’ennesimo furto in abitazione messo a segno a Pozzuoli, questa volta in località Monterusso. Le vittime sono i tre componenti di una famiglia puteolana che vive in via Privata Monterusso, stradina a pochi passi dalla Domitiana e dall’ingresso al quartiere di Monterusciello. Per i tre ieri mattina è stato un risveglio shock, ad accorgersene è stata la donna che ha trovato la propria abitazione a soqquadro e l’auto, un’Audi a3, rubata dai malviventi.

 

NARCOTIZZATI NEL SONNO – Addosso anche i sintomi di qualche sostanza narcotizzante: dolori lancinanti alla testa, bruciore agli occhi che li hanno costretti a ricorrere alle cure dei sanitari presso il vicino ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli. Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto i ladri sono entrati dopo aver divelto le tapparelle e approfittando delle finestre lasciate aperte a causa del gran caldo avrebbero poi spruzzato la sostanza che ha narcotizzato i tre. Il raid è andato in scena dopo la mezzanotte di lunedì, orario in cui la coppia di coniugi e il figlio si erano messi a letto. Una volta narcotizzati gli occupanti la banda ha girato in casa rovistando tra le stanze e i mobili per poi caricare tutto a bordo di un mezzo col quale erano giunti in zona. Non soddisfatti hanno poi preso le chiavi dell’auto del figlio della coppia e l’hanno portata via.