di Stefano Erbaggio

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Il Parco d’Isanto di Pozzuoli

POZZUOLI – Hanno finto di essere gli avvocati del figlio, chiedendo loro  i soldi per pagare l’assicurazione (di cui il giovane era scoperto) per evitare sanzioni dai carabinieri che lo avevano appena fermato a un posto di blocco. Con questa scusa che finti avvocati hanno tentato di truffare una coppia di anziani residente in via Solfatara a Pozzuoli. Il fatto è accaduto nella mattinata di giovedì. Intorno alle dieci i due coniugi, lui di 86 anni e lei di 76, si trovavano nella loro abitazione nel Parco d’Isanto quando hanno ricevuto la telefonata da parte di un tale che si è presentato come l’ avvocato del figlio. Costui, che pare conoscesse i due anziani, ha spiegato che il figlio della coppia aveva avuto un incidente e che sarebbe stato trovato senza assicurazione dai Carabinieri.

 

LA RICHIESTA DI SOLDI – Il falso avvocato ha chiesto all’anziana di versare immediatamente dei soldi per pagare l’assicurazione. La donna, allarmata, ha tentato invano di contattare il figlio, dopo le ripetute telefonate del falso avvocato che le dava fretta. Per rendere credibile il racconto e la richiesta di soldi alla donna  è stata addirittura fatta ascoltare la voce di un uomo spacciandola per quella del figlio. Ma una madre riconosce la voce del proprio figlio, e quella dall’altro lato della cornetta non gli apparteneva. La donna a quel punto ha risposto di voler contattare direttamente i carabinieri, ed il misterioso avvocato le ha anche fornito un numero di telefono, chiaramente falso. La vittima nel frattempo è riuscita a mettersi in contatto con il figlio, il quale si trovava regolarmente al proprio posto di lavoro. Le insistenti telefonate non hanno avuto seguito e la vicenda si è conclusa per il meglio, tranne per lo spavento della donna.

 

LA TRUFFA – Pare che non sia un episodio isolato in quella zona di Pozzuoli. Già qualche mese fa, una signora anziana la cui abitazione affaccia su via Solfatara, sarebbe stata vittima di una truffa simile: un uomo al telefono, spacciandosi per il nipote, le avrebbe chiesto di dare 500 euro ad un suo amico. Il vero nipote della signora avrebbe scoperto tutto solo a truffa avvenuta.