Mail Boxes (6)POZZUOLI – Un negozio di spedizioni “Mail Boxes” e uno di abbigliamento “Coconuda” completamente distrutti dalle fiamme; uno di calzature e pelletterie “Noa” danneggiato da un principio d’incendio. Tutto nell’arco di tempo di circa due settimane, tre episodi che sembrano collegati tra loro e che potrebbero avere un’unica matrice dolosa. Forse del liquido infiammabile, la mano di qualcuno che avrebbe agito per distruggere tre attività commerciali che sorgono tutte ad Arco Felice, a poca distanza l’una dall’altra.

Mail Boxes (3)SEGNALI – Una sequenza che mette i brividi per tempi e modalità e che farebbero escludere il fattore “casualità”. Un quadro inquietante in cui le vittime hanno smentito di aver ricevuto richieste estorsive. Ma gli attentati potrebbero anche essere utilizzati dalla camorra a mo’ di esempio per le vittime da taglieggiare, quasi a voler dire “Se non paghi ti facciamo fare la loro fine”. Ovviamente siamo nel campo delle ipotesi e nessuna pista viene esclusa dagli investigatori.

Negozio scarpe (1)LA PAURA – «Abbiamo paura, molta paura» sussurra la titolare del negozio di scarpe di via Montenuovo Licola Patria che durante la notte del 2 giugno scorso fu danneggiato dalle fiamme: in quell’occasione qualcuno cosparse l’ingresso con liquido infiammabile provocando danni. E anche in questo caso c’è un particolare da non sottovalutare: la titolare del negozio “Noa” è la sorella della titolare del negozio “Coconuda” devastato dalle fiamme la scorsa settimana, nella notte tra venerdì e sabato. Le due attività sorgono una di fronte all’altra. Forse un tentativo andato a vuoto il primo, poi nove giorni dopo la devastazione: arredamenti e abbigliamenti completamente distrutti, centinaia di migliaia di euro i danni e il rogo che poteva travolgere anche le abitazioni che sorgono sopra al locale commerciale.

CoconudaMAIL BOXES DISTRUTTO – Ma le fiamme a Pozzuoli non si sono fermate: poco più di una settimana fa hanno divorato anche il negozio di spedizioni “Mail Boxes” di via Campi Flegrei. Anche in quell’occasione i locali sono andati completamente distrutti, quasi nulla si è salvato e le fiamme per puro caso non hanno travolto le abitazioni vicine. «Non sappiamo cosa stia succedendo, speriamo che siano solo strane coincidenze». Ma intanto i commercianti a Pozzuoli hanno paura.

LE FOTO