Il consigliere Nicola Della Corte
Il consigliere Nicola Della Corte

POZZUOLI – Il consigliere Nicola Della Corte consegna le sue deleghe all’innovazione. È ormai rottura completa tra il consigliere e il sindaco Vincenzo Figliolia. Della Corte dopo essersi dichiarato minoranza all’interno del partito democratico così prende le distanze anche dall’amministrazione rinunciando alle deleghe per l’innovazione tecnologica e la smart city consegnate dal sindaco a settembre 2012. Nel suo intervento in consiglio comunale il consigliere, passato al PD dopo l’elezione nella lista civica del sindaco, ha accusato l’amministrazione, i consiglieri e i compagni di partito di non essere attenti alle tematiche a lui delegate.

IL COMMIATO – Nel suo discorso di “abbandono” alla deleghe Della Corte ha avuto parole per tutti, dai consiglieri al sindaco, “rei” a suo avviso di non aver mai preso a cuore le problematiche della “smart city” e dell’innovazione e di aver ostacolato ogni suo progetto. Chiara la conclusione dell’intervento del consigliere che ieri ha letto in consiglio la lettera di accompagnamento alla riconsegna delle deleghe: «…alla luce di tutto questo quindi ritengo che il mio ruolo sia sgradito all’amministrazione comunale, che non vi sia alcuna reale volontà di sviluppare il potenziale “smart” del territorio flegreo motivo per il quale signor sindaco rinuncio all’incarico in qualità di delegato del sindaco in materia di innovazione tecnologica».