cover guardia di finanza (4)POZZUOLI – A Napoli le “produceva” e a Pozzuoli le vendeva in un negozio nel centro storico. Cover per cellulari marchiati “Napoli Calcio” che andavano a ruba tra i tifosi azzurri che ai costosi originali preferivano i più economici “pezzotti”. Un business a cui hanno messo la parola “fine” gli uomini della Guardia di Finanza di Pozzuoli che hanno sequestrato un laboratorio per la produzione di cover false e denunciato per ricettazione e commercio di prodotti falsi T.G., 32enne di Napoli. L’uomo divideva l’attività di produzione e vendita tra Napoli e Pozzuoli.

cover guardia di finanza (2)IL BLITZ – I finanzieri della Compagnia di Pozzuoli- diretti dal Capitano Michelangelo Tolino- durante un servizio di controllo del territorio lungo Corso Garibaldi avevano notato che all’interno delle vetrine di un negozio erano esposte alcune cover per telefonini con immagini di marchi di fabbrica registrati. Pertanto, al fine di verificare la genuinità del prodotto esposto, effettuavano controlli all’interno dell’attività commerciale scoprendo che sulle cover erano stati riprodotti in maniera illecita noti marchi.

cover guardia di finanza (1)MARCHI CONTRAFFATTI – A quel punto scattavano le perquisizioni durante le quali venivano rinvenuti ingenti quantitativi di cover riportanti marchi contraffatti, raffiguranti vari personaggi Disney, i loghi della SSC Napoli e della Marvel. Dalle indagini sul titolare inoltre le fiamme gialle risalivano ad altre due attività commerciali che facevano capo al 32enne, rispettivamente situati a Napoli in via Solimena e via S. Anna dei Lombardi dove venivano trovati altri quantitativi di merce contraffatta dello stesso tipo. Inoltre in via Solimena veniva scoperto un laboratorio dove il responsabile con idonea e sofisticata attrezzatura riproduceva le immagini dei marchi tutelati sulle cover che poi venivano distribuite anche negli altri due punti vendita.

cover guardia di finanza (3)IL SEQUESTRO – Al termine dell’operazione i militari hanno sequestrato 351 cover per telefonini riportanti marchi di società di calcio e di personaggi dei cartoni animati. Inoltre è stato sequestrato un laboratorio a Napoli all’interno del quale sono stati trovati:1 computer con una programma per la stampa dei marchi, 1 forno, 3 stampanti di ultima generazione per imprimere le immagini sulle cover, 17 stampi metallici con forme di cover.