Pozzuoli è tra i 73 comuni italiani, con popolazione compresa tra i 50 mila e i 100 mila abitanti, ad aver ricevuto la qualifica di “Città che legge” per il biennio 2020/2021, un’attestazione del Ministero dei Beni Culturali con la quale si intende “riconoscere e sostenere la crescita socio-culturale delle comunità urbane attraverso la diffusione della lettura come valore condiviso per il miglioramento della qualità della vita individuale e collettiva”. La candidatura era stata presentata dall’amministrazione comunale nello scorso mese di febbraio. Con questo riconoscimento le amministrazioni possono dar vita ad un patto locale per la lettura e partecipare ai bandi che il Centro per il libro e la lettura, l’Anci e il Mibact pubblicheranno per attribuire contributi economici, premi ed incentivi ai progetti più meritevoli e potranno ospitare festival, rassegne o fiere che mobilitano i lettori e attirano i non lettori.