Il Sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia
Il Sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia

POZZUOLI – Non accenna a placarsi la polemica tra il PD di Pozzuoli e i vertici napoletani del partito in merito alle candidature per il consiglio della città metropolitana. La polemica in queste ore vede protagonisti il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia e il segretario provinciale del Partito Democratico di Napoli Venanzio Carpentieri. A quest’ultimo il primo cittadino puteolano ha dedicato parole al “veleno” attraverso un tweet inviato in serata: «Il mio amico sindaco e segretario provinciale Pd, Venanzio Carpentieri, faceva più bella figura se stava zitto».

 

Il segretario provinciale del PD, Vincenzo Carpentieri
Il segretario provinciale del PD, Venanzio Carpentieri

LE PAROLE DI CARPENTIERI – La reazione di Figliolia è arrivata dopo le parole di Carpentieri sulla mancata candidatura del sindaco di Pozzuoli al consiglio della Città Metropolitana: “E’ totalmente destituita di fondamento la circostanza per cui sarebbe stata negata la candidatura ad Enzo Figliolia, sindaco di Pozzuoli, nella lista del Partito Democratico per l’elezione del consiglio metropolitano – ha precisato il segretario provinciale Venanzio Carpentieri. – Al contrario, la segreteria provinciale, nel corso di incontri svoltisi nelle scorse settimane, aveva sollecitato l’impegno dei sindaci del Partito Democratico della provincia di Napoli, quali figure rappresentative nei rispettivi enti. Da ultimo, solo pochi giorni fa, nell’incontrare il segretario del circolo Pd di Pozzuoli e il Capogruppo democratico in consiglio comunale, avevo confermato ampia disponibilità per una candidatura espressa dal comune flegreo e solo per scelta dei democrat locali, tale candidatura non è stata di fatto presentata” ha concluso Carpentieri.