POZZUOLI – Nella mattina di ieri sono stati riposizionati i cancelli all’ingresso del lido “Marena” a Pozzuoli. E l’episodio non ha lasciato indifferente il Coordinamento Flegreo Mare Libero che si è recato presso la Capitaneria di porto di Pozzuoli per chiedere di acquisire agli atti una nuova segnalazione dell’installazione abusiva, auspicando in un loro intervento. Il sodalizio fa riferimento, infatti, alla delibera di giunta del Comune, la numero 90 del 17 giugno 2021, che, per la località Lucrino e Arco Felice, ordina ai funzionari di “attivare le verifiche e le attività amministrative di competenza dell’Ente finalizzate alla più rapida eliminazione di ogni forma di barriera abusivamente installata e non prevista dai progetti approvati, in sede di rilascio di concessione demaniale, rinvenibili in quanto collocati sia parallelamente che perpendicolarmente alla linea di costa“. Nel provvedimento, inoltre, viene ordinata la rimozione di tutte le barriere abusivamente installate, comprese le cancellate, quantunque aperte.

LA SEGNALAZIONE – Il Comune di Pozzuoli, con la delibera dello scorso giugno, è stato dunque chiaro: i concessionari dei lidi devono eliminare le strutture abusive, barricate e cancelli di qualsiasi natura. La messa a bando è prevista nel 2022. «Restiamo in attesa di vedere l’intervento di vigilanza da parte della polizia municipale e l’intervento ad horas da parte della Direzione 5 per il ripristino dello stato dei luoghi e la rimozione di tutte le installazioni abusive, presenti sia al Lido Marena che al Lido Montenuovo», tuona il Coordinamento Flegreo Mare Libero che non intende restare a guardare. Per il gruppo, infatti, le procedure di messa a gara possono rappresentare un’occasione importante per riordinare la situazione della linea di costa, garantendo in primis la possibilità di passeggiare liberamente lungo la battigia per ogni ora del giorno e per tutti i mesi dell’anno.