di Alessandro Napolitano

buoni
Studenti puteolani da due anni senza i buoni libro

POZZUOLI – Tutta colpa della Regione. A puntare il dito contro Palazzo Santa Lucia è l’assessore alla Pubblica Istruzione, Alfonso Trincone. Lo fa su uno dei tempi che maggiormente sta infastidendo i genitori di molti alunni: i buoni libro. Secondo il membro dell’esecutivo cittadino «La Regione Campania non ha ancora accreditato i fondi per i buoni libri agli alunni delle scuole medie inferiori e superiori, appartenenti a famiglie disagiate, sia per l’anno scolastico 2012/2013, sia per quello 2013/2014. Per questo motivo il Comune di Pozzuoli non è ancora in grado di pagare i buoni libri a tutti i cittadini che ne hanno fatto richiesta».

PRESSING DEL COMUNE – L’assessore Trincone ha poi aggiunto «L’amministrazione sta sollecitando continuamente la Regione e proprio in questi giorni ci hanno riferito che stanno per accreditare gli importi relativi all’anno scolastico 2012/2013. Appena ci arriveranno i fondi pagheremo subito i buoni libri agli aventi diritto». Lo stesso Trincone, infine, invita ugualmente i genitori ad presentare la richiesta per ottenere i buoni libro: «il Comune è tenuto ad inoltrare alla Regione il piano d’intervento per i buoni libri nelle more dell’accredito dei fondi che, sia pure in ritardo, ci sarà anche per l’anno scolastico in corso. L’auspicio è che la Regione Campania possa al più presto riequilibrare le proprie risorse finanziarie ed accreditare i fondi ai Comuni ogni anno in modo puntuale, come è stato fino a tre anni fa». Si ripresenta ancora una volta, dunque, il “contenzioso” riguardante i buoni libro. Un anno fa le cose andarono praticamente nello stesso modo. E già nel 2013 ci fu chi cercò un modo per uscirne fuori, anche se temporaneamente. Molti i genitori, infatti, che strinsero accordi con i rivenditori, chiedendo una sorta di anticipazione dei testi nelle more dei finanziamenti regionali.