POZZUOLI – Due pusher sono stati arrestati durante un’operazione dei carabinieri nella piazza di spaccio dei “600 alloggi”: si tratta di Davide Loffredo, 27 anni, con precedenti penali e Angelo Capasso, 24 anni, incensurato. I due, dopo l’arresto, sono stati processati con rito direttissimo: Loffredo è stato condannato a 4 anni di carcere, al pagamento di una multa di 20mila euro ed è stato rinchiuso nel carcere di Poggioreale; mentre Capasso è stato condannato a 3 anni e 4 mesi, al pagamento di 16mila euro e per lui il giudice ha disposto gli arresti domiciliari.

LA BASE DI COCAINA – I pusher sono stati incastrati dopo un controllo in via De Chirico, la “strada dello spaccio”, dove i due sono stati trovati in possesso di tre dosi di cocaina e 150 euro in contanti. Solo una piccola parte di quanto, di lì a poco, i carabinieri della sezione operativa di Pozzuoli hanno trovato in una casa popolare trasformata in una vera e propria base per la lavorazione e il confezionamento della droga. Qui, infatti, i due tenevano nascosti 700 grammi di hashish, 24 grammi di cocaina, 210 euro in contanti, bilancini di precisione e materiali utili per lo spaccio. La droga, che sul mercato avrebbe fruttato oltre 15mila euro, è stata sequestrata.