POZZUOLI – E’ finita la fuga di Silvio De Luca, 41 anni, a capo di un gruppo criminale con base nei “600 alloggi” di Monterusciello e alleato con il clan D’Ausilio di Bagnoli. “Silviotto ‘o nanetto” è stato fermato questa sera dai carabinieri del nucleo operativo di Pozzuoli nella zona di Ischitella, dove si era nascosto a casa di un familiare. Alla vista dei militari avrebbe tentato la fuga, ferendosi a un piede.

LA FUGA – De Luca era ufficialmente “irreperibile” dall’estate, in seguito a una misura di sicurezza detentiva presso una casa lavoro. Era finito alla ribalta delle cronache per la festa con i cantanti neomelodici nel giorno della sua scarcerazione. Ex affiliato all’ala quartese dei Longobardi-Beneduce, De Luca aveva scontato dieci anni di carcere per estorsione aggravata.