berettaPOZZUOLI – Voleva vendicarsi per un affronto subito, tornando nel locale da cui era andato via poco prima armato di una pistola. Con l’accusa di porto abusivo di arma illegale clandestina e munizionamento, ricettazione, detenzione di stupefacenti, violenza, lesioni e minacce, è stato arrestato Gennaro Formicola, 21 anni, residente a via Cavalleggeri D’Aosta e già noto alle forze dell’ordine.

L’AGGRESSIONE – Secondo quanto ricostruito dagli agenti del commissariato di polizia di Pozzuoli, intervenuti dopo una chiamata effettuata dagli addetti alla sicurezza della discoteca teatro dell’arresto, il 21enne era stato aggredito da un gruppo di giovani del Rione Traiano. Formicola sarebbe stato colpito con un coltello, riportando ferite ad una mano e ad  un braccio. Nell’allontanarsi della discoteca è stato notato dai “buttafuori” a cui nulla ha voluto dire circa la causa di quelle ferite.

PISTOLA E DROGA –Intorno alle 4 e 30 Gennaro Formicola ha provato a rientrare nel locale notturno, ma è stato prontamente bloccato dalla sicurezza, nonostante i numerosi e violenti tentativi di divincolarsi. Intanto giungeva la polizia che perquisiva il 21enne. La pistola che portava con sé, una Beretta 9×21, aveva la matricola abrasa e caricata con 12 pallottole. Nei pantaloni, inoltre, il 21enne aveva hashish, marijuana e cocaina. Dopo essere stato curato al pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria delle Grazie è stato poi trasferito nel carcere di Poggioreale.