ECCUPPOZZUOLI – Da oggi al Comune di Pozzuoli il progetto “Eccup” entra nel vivo: un solo sportello, una cartella unificata, con tutti i dati dei contribuenti per gestire i propri tributi. La città flegrea è la prima del Centro-Sud a far decollare il progetto di burocrazia facilitata. L’iniziativa è stata presentata questa mattina nella sede della Protezione Civile di Pozzuoli, nel corso di un convegno organizzato in collaborazione con l’Ordine dei Commercialisti di Napoli.
UN SISTEMA INNOVATIVO – Grazie a questo sistema innovativo, sarà possibile accedere in piena trasparenza, e nel rispetto della privacy, ad una banca dati (questo il link: http://www.comune.pozzuoli.na.it:9008/LinkmateSec/?c=04892) e usufruire, previa abilitazione e rilascio di una password personale, al servizio LinkMate per visionare la propria posizione fiscale e dialogare con il Comune attraverso una chat. Entrando nel servizio l’utente, o il professionista da lui delegato, potrà vedere gli archivi del Comune, segnalare eventuali errori, conoscere l’iter dei procedimenti che lo riguardano, trasmettere dichiarazioni, atti o altra documentazione, richiedere chiarimenti e, ovviamente dialogare con gli operatori comunali.
IL SINDACO FIGLIOLIA «La nostra Amministrazione ha messo in campo un programma che punta al rispetto della giusta contribuzione e per questo ringrazio i dirigenti e i tecnici del Comune e in particolare il responsabile del Servizio Fiscalità Locale Luigi Giordano per il proficuo lavoro svolto. Tutti i cittadini potranno conoscere i servizi esistenti, in un rapporto di trasparenza con l’ente. La città diventa smart tagliando le distanze tra cittadino ed istituzione. Con politiche, spesso impopolari, siamo riusciti a mettere in campo una strategia di recupero crediti, stanando chi pensa di poter essere furbo ai danni della comunità. Noi puntiamo ad avere un tributo locale equo per tutti e i benefici si vedranno presto».