sbirro-infamePOZZUOLI – Una scritta alquanto indegna,  rivolta contro chi ogni giorno fa il proprio dovere per contrastare l’illegalità diffusa su tutto il territorio, cercando di garantire la sicurezza pubblica tra i cittadini, proteggendoli. “Sbirro infame”. Così recita la dicitura a caratteri cubitali che offende il lavoro delle forze dell’ordine. Un graffito segnato con una bomboletta spray  di colore nero su una parete esterna di una palazzina popolare  del “lotto” 8, in via Luigi Pirandello, nel quartiere di Monterusciello, alla periferia del comune di Pozzuoli.

IL MESSAGGIO Un messaggio non proprio lodevole, a quanto pare. Agli occhi di molti quella scritta potrà apparire un “semplice” atto di vandalismo, da parte di qualche scalmanato, ma in realtà potrà celare ben altro: un vero e proprio odio contro i tutori della legge, forse in particolare contro la Polizia di Stato.

CASO ANALOGO –  Non è la prima volta. Forse ci sarà chi si ricorda di un episodio simile accaduto molto tempo fa, dove il nostro giornale segnalò un caso analogo, tanto da far sensibilizzare il Primo Cittadino di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, il quale chiese senza indugio l’intervento di pulizia della scritta ignobile sul muro, in quanto offensiva.