timthumb.php
A Pozzuoli il primo Galà Internazionale di Danza

POZZUOLI – La bellezza della danza e del golfo di Napoli insieme, durante una serata all’insegna dell’amicizia, dell’arte e della cultura. Sarà tutto questo il “Primo Galà Internazionale di Danza” di Pozzuoli, che vedrà ballare sullo stesso palco gli allievi della scuola Dance Art della città e una rappresentanza di ballerini del prestigioso Teatro d’Opera e Balletto e del “Liceo d’Arte, Musica e Coreografia Ion Vidu” di Timisoara, città della Romania caratterizzata da una forte spinta multietnica e culturale. Il tutto si svolgerà domenica sera, 28 giugno, a partire dalle 20.30, nel suggestivo piazzale del Rione Terra. Cornice della manifestazione sarà lo splendido panorama di cui gode il piazzale, tra i più suggestivi che può regalare il golfo di Napoli.

DANZA CLASSICA E MODERNA – Lo spettacolo è a ingresso libero. «È la prima volta che in questa città si incontrano e lavorano insieme danzatori provenienti da due diverse nazioni; – racconta il direttore artistico e principale organizzatore dell’evento Alfonso Mastrangelo – il tutto all’insegna dell’armonia e della partecipazione. I ballerini arrivano da due diverse tipologie di insegnamento, cioè una scuola privata, la Dance Art, e un teatro pubblico di prestigio internazionale come il Teatro d’Opera di Timisoara, ma hanno saputo lavorare insieme in modo ottimale per la buona riuscita dello spettacolo». I sei giovani artisti ospiti sono a Pozzuoli già da alcuni giorni e stanno provando con energia e professionalità sotto la guida del maestro Mastrangelo, insieme ai loro colleghi italiani. La serata condotta da Mariasilvia Malvone, conduttrice radiofonica, alternerà momenti di danza classica e moderna.

INEDITO CON MUSICA DI BACH – Saliranno sul palco i due solisti ospiti Alin Radu e Alina Mihai, insieme a Manuela Ardelean, Teodora Andreas, Bogdan Radacina e Dan Claudiu. Con loro si esibiranno Rossella Caso, Giada Ciotola e le due diplomande di quest’anno Anna Catone e Francesca Tozzi. La parte classica del Galà è curata dal maestro e coreografo Mastrangelo che propone al pubblico un inedito intitolato “Incommensurate Love”, su musica di Bach, e la messa in scena del balletto di repertorio “Napoli”, musicato da quattro compositori danesi, Niels Wilhelm Gade, Edvard Helsted, Hans Christian Lumbye e Holger Simon Paulli, coreografato da August Bournonville nel 1842. La parte moderna è curata dalla maestra e coreografa Maria Serena Molino che presenterà balletti ispirati al musical “Chicago” e altri sul genere Funky jazz.