QUARTO – Non solo la “Biblioteca della munnezza”, quella realizzata grazie al ritrovamento di numerosi libri tra i rifiuti. Al Comando di Polizia Municipale di via Catuogno, si può ammirare anche “L’aiuola della munnezza”, il tutto sempre all’inventiva e ad una naturale predisposizione degli agenti della municipale al riuso e al riciclo.

PIANTE SALVATE – E’ stato infatti durante uno dei tanti controlli dei caschi bianchi contro lo sversamento illecito di rifiuti, che sono spuntate fuori alcune yucche, piante ornamentali di origine americana caratterizzate da grande capacità di adattamento e resistenza. Al punto che lì dove sono state trovate, tra rifiuti di varia natura, avevano persino messo le radici. A disfarsene, presumibilmente, qualche giardiniere quanto meno incivile. Per evitare che fossero schiacciate dallo sversamento di nuovi rifiuti – in uno dei luoghi più gettonati da chi si disfa di mobili, copertoni e materiale di risulta ossia via Cupa Reginella – gli agenti della municipale hanno deciso di trapiantarle nel cortile della caserma che li ospita.

LA BIBLIOTECA – Allo stesso indirizzo, come detto, è stato allestito già da tempo la “Biblioteca della munnezza”, con libri abbandonati, ritrovati, ripuliti e messi a disposizione di chiunque volesse leggerli prendendoli in prestito, proprio come avviene in una normale biblioteca, quella di cui la città non ne è dotata.