AnastasioPOZZUOLI – Un flegreo a due facce quello visto fino ad oggi in campionato, vincente in casa e balbettante fuori. Domenica scorsa dopo l’agghiacciante partenza ( 0 – 6) contro Roma le puteolane hanno saputo quasi rimontare una gara morta. Ora il calendario regala la possibilità di rifarsi subito con una nuova trasferta sempre nel Lazio contro il Velletri, una gara da vincere per dimostrare che il Flegreo c’è ed è vivo anche per la zona play off.

LA CARICA DI ANASTASIO –  A sottolineare l’importanza della gara di domenica è Roberta Anastasio classe ’88, cresciuta nel Flegreo e tornata alla casa madre appena le gialloverdi sono state promosse in A/2 dopo aver girovagato un po’: «Due sconfitte esterne sono più che sufficienti ora dobbiamo assolutamente vincere – esordisce Roberta – Il colpo degli addii eccellenti è stato duro ma ormai è assorbito, certo lo scorso anno eravamo più fluide perché ci conoscevano meglio oggi abbiamo 4 innesti nuovi e dobbiamo amalgamarci un po’ meglio, anche se assolutamente non possiamo dire che stia andando male. Siamo davvero un bel gruppo e possiamo fare belle cose. – Roberta chiude con un appello alla città – Mi farebbe piacere vedere più persone avvicinarsi a noi e riempire la piscina».