Foto dal web

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO – Riceviamo e pubblichiamo la segnalazione inviataci da una lettrice nella serata di ieri. «Buonasera, volevo rendervi partecipi di ciò che succede a noi residenti a Lucrino; oltre all’essere obbligati a restare in casa il weekend per via del traffico, subiamo l’inquinamento acustico durante tutta la giornata per via dei vari festeggiamenti che hanno luogo nei ristoranti, poi la sera è ripresa anche la musica, ben oltre la mezzanotte. E’ una situazione insostenibile e ci tengo a sottolineare che stasera, ed è quasi l’una di notte, i locali continuano a disturbare il sonno. I vigli interrompono il servizio a mezzanotte, il 113 non risponde, il 112 alla terza chiamata ha risposto, ma evidentemente non hanno interesse a rendere il nostro territorio civile, e quando chiami per denunciare ti trattano da deficiente. Ma secondo voi perché mai dovremmo pagare le tasse per mantenerli? Ma poi, una domanda: il giovedì non dovrebbero chiudere alle 23? Non è concepibile sottostare alle regole di questi personaggi, non è con la mancanza di rispetto delle regole che si colma il presunto “buco” dei guadagni saltati per via del lockdown, ed è deprimente percepire la totale assenza delle istituzioni».