brillamento-ordigno-bellico-in-mareMONTE DI PROCIDA – Non due, ma ben quattro gli ordigni bellici rinvenuti durante le verifiche del personale militare specializzato nello specchio d’acqua di Miliscola antistante lo stabilimento balneare “Lo Schiavone”. La presenza dei pezzi di artiglieria pesante nei fondali flegrei era stata segnalata nei giorni scorsi da un pescatore subacqueo, a sei metri di profondità.

LE OPERAZIONI – Gli ordigni-proiettili della Seconda Guerra Mondiale, contenenti ancora esplosivo e quindi potenzialmente pericolosi, sono stati recuperati, messi in sicurezza e fatti brillare in un punto individuato a circa un miglio dalla costa dal nucleo subacqueo dello S.D.A.I (Servizio Difesa Antimezzi Insidiosi) della Marina Militare. L’intervento è stato seguito e coordinato anche dall’Ufficio Locamare di Baia.