Il sindaco di Monte di Procida Francesco Paolo Iannuzzi
Il sindaco di Monte di Procida Francesco Paolo Iannuzzi

MONTE DI PROCIDA – Il Sindaco di Monte di Procida Francesco Iannuzzi lascia la poltrona di primo cittadino per candidarsi alle prossime elezioni regionali? E’ questa la voce che da giorni circola con insistenza nel più piccolo dei comuni flegrei dove sarebbe già iniziato il toto-successore. Ore di grande fermento nelle stanze della Casa comunale dove si susseguono gli incontri tra le varie parti politiche in attesa dell’ufficializzazione. Francesco Iannuzzi, rieletto lo scorso 27 ottobre presidente dell’Anci, secondo indiscrezione starebbe per accettare la proposta di candidatura a consigliere regionale da parte del partito di Forza Italia, mettendo così da parte (almeno per ora) l’ambizione di concorrere alla carica di Senatore della Repubblica e di direttore dell’Asl Napoli 2Nord.

 

SCIOGLIMENTO CONSIGLIO COMUNALE – Le dimissioni del quattro volte sindaco del comune flegreo potrebbero arrivare già all’inizio della prossima settimana, aprendo così la strada all’arrivo dei commissari che avrebbero il compito di traghettare il comune fino alla prossima primavera quando si andrà alle urne per eleggere il nuovo Consiglio regionale della Campania e, a questo punto, anche il sindaco e il nuovo consiglio comunale di Monte di Procida. Qualora dovesse concretizzarsi questa ipotesi, ad aprile sarebbero tre i comuni flegrei chiamati al voto (Bacoli, Quarto e appunto Monte di Procida).

 

TOTO SUCCESSORE – Intanto in città è già scoppiato il toto-successore di Iannuzzi e la “corsa” alla formazione di nuove liste e alleanze. Il ruolo di nuovo leader del centrodestra e di candidato a Sindaco se lo contendono Nunzia Nigro, attuale presidente del consiglio comunale, Rocco Assante, attuale vice Sindaco, Vincenzo Lucci, ex vice sindaco del comune flegreo, Rosanna Scotto di Carlo, figlia di Domenico, “storico” consigliere comunale e amico di Francesco Iannuzzi. Nomi a cui si aggiungono rappresentanti di movimenti esterni tra cui l’ex sindaco di Monte di Procida Gennaro Di Mare.