12020013_1473079079666054_9204859290307670768_nMONTE DI PROCIDA – Amici e parenti di Annabella Di Meo sono tutti in ospedale, in attesa di ricevere informazioni sul suo stato di salute. Affollano il pianerottolo al terzo piano dell’ospedale “Santa Maria delle Grazie” di Pozzuoli, dove c’è il reparto di Chirurgia. Insieme a loro ci sono anche i sindaci dei comuni di Monte di Procida e Bacoli che dal luogo della tragedia si sono spostati presso il nosocomio flegreo.

LE CONDIZIONI – Fortunatamente le condizioni di Annabella Di Meo, 20 anni, residente anch’essa nel piccolo comune di Monte di Procida non sarebbero gravi, la ragazza non sarebbe in pericolo di vita, nonostante abbia problemi ad alcuni organi interni, oltre a diverse ferite per tutto il corpo provocate dal terribile schianto dopo un volo di oltre 60 metri. La giovane era seduta sul sedile anteriore passeggero a bordo della Yaris che dopo essere finita fuori strada ha sfondato la balaustra del parcheggio dello chalet “Dream View” finendo nella scarpata. Annabella era impegnata con Valentina nel servizio civile presso il comune di Monte di Procida e lavorava in un bar all’interno del centro commerciale “Quarto Nuovo”.