POZZUOLI – Dalle prime ore del giorno il Comando Provinciale della Guardia di Finanza e la Questura di Napoli, coordinati dalla Procura della Repubblica partenopea, stanno dando esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 16 persone e a due misure interdittive nei confronti di altrettanti soggetti responsabili a vario titolo dei reati di corruzione, riciclaggio, inquinamento ambientale, emissione di fatture per operazioni inesistenti e trasferimento fraudolento di valori. Tra gli arrestati c’è anche un 62enne di Pozzuoli. Sono in corso pure sequestri di immobili, società e denaro contante per un valore di oltre 4 milioni di euro.

I NOMI – La misura cautelare di custodia in carcere è stata emessa per Salvatore Abbate, 53enne di Napoli; Giuseppe Savino, 45enne di Napoli; Salvatore Telesco, 32enne di San Giorgio a Cremano. Ai domiciliari sono finiti: Cristina Abate, 62enne di Napoli; Rolando Abbate, 34enne di Cercola; Giuseppe Auletta, 34enne di Mugnano; Agostino Chiatto, 54enne di Napoli; Lorenzo Di Domenico, 54enne di Napoli; Errico Foglia, 62enne di Pozzuoli; Michele Furino, 46enne di Napoli; Abramo Maione, 65enne di Napoli; Giacomo Perna, 58enne di Napoli; Vittorio Porcini, 59enne di Napoli; Luigi Riccardi, 55enne di Cercola; Vincenzo Riccardi, 26enne di Napoli; Lucio Varriale, 69enne di Napoli. Emessa, infine, una misura della sospensione dall’esercizio della funzione pubblica ricoperta per la durata di sei mesi per Domenico Boenzi, 54enne di Acerra e Domenico Sabatino, 57enne di Marigliano.