POZZUOLI – I dipendenti dell’ASL Napoli 2 Nord “eroi” del quotidiano per il 2019 sono stati premiati oggi dal Presidente Vincenzo De Luca a Frattamaggiore, presso la sala riunioni dell’Azienda Sanitaria. Infermieri, fisioterapisti, tecnici e medici hanno ricevuto una targa di riconoscimento quali “colleghi esemplari 2019”, in virtù di positive segnalazioni fatte da colleghi o di episodi in cui si sono segnalati per intraprendenza, umanità e professionalità. Il premio collega esemplare è giunto quest’anno alla terza edizione e si è consolidato come un appuntamento atteso dalla comunità dei circa 4000 dipendenti dell’Azienda.

I PUTEOLANI – Quest’anno sono stati quattordici i “Colleghi esemplari” premiati, a fronte delle 64 segnalazioni pervenute da parte di oltre 450 dipendenti. Tra questi c’è il puteolano Luca Cardillo, infermiere della centrale del 118 di Pozzuoli premiato per l’intraprendenza mostrata il 22 agosto scorso nell’aver saputo coordinare un problematico intervento di soccorso ad Ischia usando Whatsapp. Insieme a lui è stato premiato anche Felice De Stasio, caposala del blocco operatorio dell’ospedale di Pozzuoli per la professionalità, l’entusiasmo e lo spirito di sacrificio evidenziato nel riorganizzare le sale operatorie dell’Ospedale “Santa Maria delle Grazie” di Pozzuoli. Altri riconoscimenti sono andati a Giovanni Conte, infermiere del reparto di cardiologia-emodinamica dell’ospedale di Pozzuoli professionista esemplare, per le sue competenze raggiunte con continui studi, volti al miglioramento tecnico-pratico dell’assistenza ai degenti; ed a Emma Maria Alda Critelli, infermiera presso l’Urologia dell’ospedale di Pozzuoli per le sue doti professionali, l’impegno e i
valori che contraddistinguono il suo operato

I PREMI – Un premio speciale è stato consegnato al dottor Pasquale Esposito, Medico di Famiglia di Casalnuovo, segnalatosi come colui che ha ottenuto la maggiore adesione alla promozione dello screening per il colon retto. Tra i pediatri di famiglia, invece, è stata premiata la dottoressa Tiziana De Magistris, che a Melito si è segnalata per aver ottenuto la completa copertura vaccinale tra i propri piccoli assistiti. Tre targhe, poi sono state consegnate a tre diverse team: l’equipe dell’HUB di Terapia del dolore presso l’ospedale di Giugliano, che nell’arco di poco più di un anno ha impiantato cento stimolatori elettrici sulla colonna vertebrale per la riduzione del dolore; la cooperativa dei medici di Famiglia Progetto Leonardo, autrice di un percorso sperimentale sulle patologie respiratorie, diventato modello in Campania; l’equipe del Distretto di Acerra che ha ottenuto i migliori risultati nell’ASL nell’ambito degli screening oncologici per la sfera femminile. Il riconoscimento quale collega esemplare dell’anno è stato assegnato al dott. Giuseppe Brogna, responsabile del Centro BlunAuti di Qualiano, l’unico centro pubblico campano destinato agli adolescenti con problemi di autismo. Oltre ai premiati nella categoria Colleghi esemplari e ai premi speciali, è stato consegnato il premio “Gioco di Squadra” all’Equipe di neonatologia dell’ospedale di Giugliano. Per 43 giorni tutta l’equipe ha fatto da mamma e papà ad un bimbo che era stato abbandonato in reparto da una mamma tossicomane. Il bimbo è stato disintossicato e tutto il reparto si è preso cura di lui, in attesa dell’adozione.