POZZUOLI – Il Rotary Club Pozzuoli, superato il dodicesimo anno di vita, dopo aver gemmato nel 2011 il suo Rotaract, Club composto da giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni, sembra realizzare il sogno di dar vita al proprio Interact, un Club aperto a ragazzi e ragazze di età compresa tra i 12 e i 18 anni. Dopo la manifestazione di interesse, proficuo e propositivo è risultato, infatti, l’incontro svoltosi presso l’Istituto Statale Superiore Pitagora di Pozzuoli, al quale hanno preso parte per l’Istituto ospitante il Dirigente Antonio Vitagliano ed il suo collaboratore Massimiliano Carrino, e per il Rotary Pozzuoli il Presidente Raffaello Mastantuono, Imma Martusciello componente del Direttivo e la Responsabile del “Progetto Interact” Patrizia Leone, anche in rappresentanza dei soci collaboratori Emilia Annunziata, Adriana Alfano e Gennaro Di Fraia.

I VALORI – Proprio grazie alla condivisione dei valori, un gruppo di studenti e studentesse della scuola secondaria di II grado, assistiti dai tutor, vogliosi di incidere nella realtà sociale, avranno l’opportunità di esercitare la loro leadership facendo service, finalizzato al bene comune, agendo in sinergia con la ruota rotariana nel solco tracciato da Paul Harris. Certamente, un work in progress che lascia ben sperare nella realizzazione del progetto che si pone l’obiettivo di responsabilizzare le new generations per la costruzione di un mondo migliore, basato su princìpi di pace, amicizia, solidarietà e sostenibilità. «Rappresentate il nostro futuro, ma siete già il nostro presente» ha detto di recente il Governatore del Distretto 2101 del Rotary International, Costantino Astarita, rivolgendosi a giovani rotaractiani. Ma, la nascita dell’Interact guarda ancora più lontano, e per questo appone un fiore all’occhiello di entrambe le Istituzioni, quella rotariana di Raffaello Mastantuono e quella scolastica di Antonio Vitagliano.