MONTE DI PROCIDA – Il comune di Monte di Procida è tra i primi della Campania ad essere considerato “cardioprotetto”. Uno status che arriva in seguito all’installazione di due defibrillatori di ultima generazione e grazie al sistema di telecontrollo integrato ed a funzioni uniche, quali la chiamata diretta al 118 e la trasmissione in tempo reale dell’elettrocardiogramma in streaming, che rappresentano uno strumento salvavita fondamentale consentendo un adeguato soccorso. Il progetto di installazione dei defibrillatori a Monte di Procida è stato realizzato in collaborazione con la Ami.Italia, unica azienda italiana che progetta e produce defibrillatori ad accesso pubblico.

LA PRESENTAZIONE – Il 7 febbraio alle ore 18 presso la Sala Consiliare del Comune di Monte di Procida è in programma la conferenza informativa sull’installazione dei due defibrillatori nelle zone di Acquamorta, Largo 7 luglio e nei pressi di Piazza Michele Sovente nella zona di Cappella. Nel corso della conferenza stampa saranno consegnati gli attestati di frequenza al corso di formazione medico professionale BLSD – PBLSD Adult & Pediatric Basic Life Support e defibrillation, ai discenti del corso in questione formati per poter prestare il primo soccorso e per poter intervenire in caso di necessità. Interverranno alla Conferenza Stampa il Sindaco di Monte di Procida Peppe Pugliese, il Vicesindaco Teresa Coppola, il titolare di Ami.Italia Sergio Arbitrio, il Direttore Commerciale di Ami.Italia Barbara Arbitrio, la Responsabile Commerciale di Ami.Italia Consiglia Baiano. Modererà l’incontro l’avvocato Claudio Ciotola, Presidente dell’Associazione della Stampa Campana Giornalisti Flegrei.