vincenzo_di_marzo
Vincenzo Di Marzo, direttore dell’Istituto

di Alessandro Napolitano

POZZUOLI – Il Cnr di Pozzuoli sarà premiato oggi pomeriggio al Senato. Il riconoscimento, assegnato dall’associazione internazionale “Guido Dorso”, verrà consegnato a Vincenzo Di Marzo, direttore dell’Istituto di chimica biomolecolare. La cerimonia verrà aperta dal presidente del Senato, Pietro Grasso. L’iniziativa – patrocinata da Palazzo Madama, dal Consiglio Nazionale delle Ricerche e dall’Università degli studi di Napoli Federico II – segnala dal 1970 contestualmente giovani studiosi del nostro Mezzogiorno e personalità del mondo istituzionale, economico, scientifico e culturale che “hanno contribuito con la loro attività a sostenere le esigenze di sviluppo e di progresso del Sud”.

ECCO I PREMIATI – Destinatari quest’anno per le varie sezioni speciali della 35esima edizione sono, oltre a Vincenzo Di Marzo (ricerca) anche Giovanni Pitruzzella, presidente dell’autorità garante della concorrenza e del mercato; Franco Roberti, procuratore nazionale antimafia (istituzioni); Cesare Imbriani, direttore del dipartimento di studi giuridici, filosofici ed economici dell’università La Sapienza (economia); Amedeo Giurazza, amministratore delegato Vertis SGR Spa (finanza); Maurizio De Giovanni, scrittore (cultura); Arturo De Vivo, direttore del dipartimento di studi umanistici dell’università “Federico II”; Angelica Viola, presidente della cooperativa sociale “L’Orsa Maggiore”(Napoli) per il progetto “L’educazione alla legalità in ogni scuola” (sezione ordinaria)