ocone
Luigi Ocone (foto da gazzettadellosport.it)

FIRENZE – E’ morto mentre stava correndo verso il traguardo della maratona di Firenze Luigi Ocone, 38enne originario di Pozzuoli. L’uomo è stato colpito da un malore e si è accasciato a poche centinaia di metri dall’arrivo, forse a causa di un arresto cardiaco. Al dramma hanno partecipato anche i familiari, avvertiti da un maratoneta che lo precedeva. Inutili sono stati i soccorsi da parte dei sanitari che immediatamente sono arrivati sul posto tentando di rianimare l’atleta. Sul corpo del 38enne puteolano il Sostituto Procuratore Filippo Focardi ha disposto l’autopsia.

 

IL DRAMMA DELLA FAMIGLIA – I familiari, si legge in una nota della Firenze marathon, “hanno appreso praticamente in tempo reale la notizia, dal momento che lo attendevano all’arrivo e si sono immediatamente spostati, avvertiti da un altro maratoneta che stava correndo nel frattempo arrivava al traguardo, sul luogo della disgrazia, e hanno assistito alle operazioni di soccorso”.

 

NATO A POZZUOLI – Luigi Ocone era uno dei 9.438 corridori sui 10.777 iscritti al via della Firenze Marathon. Il dramma è accaduto tra viale Giovine Italia e via dell’Agnolo. Il 38enne era nato a Pozzuoli dove ha risieduto fino a due anni fa quando si trasferì con i propri familiari a Fucecchio, paesino in provincia di Firenze. Un dramma che ha colpito l’intera comunità fiorentina e i tanti puteolani che conoscevano il 38enne.