di Angelo Greco

Puteolana
La Puteolana torna con le ossa rotte da Andria

POZZUOLI – Puteolana mortificata ad Andria. Granata presi a pallonate dai pugliesi che umiliano i ragazzi di Muro per 7 – 2. Una delle più pesanti sconfitte di sempre per la Puteolana che esce con le ossa rotte dalla trasferta pugliese. Primi minuti travolgenti per i padroni di casa che al 20′ sono avanti 2 – 0 grazie alla doppietta di Moscelli. Al 35′ poi siamo già 4 – 0 grazie alle reti di Lorusso e Lattanzio. A complicare le cose per i granata di Pozzuoli poi si mette anche La Torre che si fa espellere al 37′. Nel finale della prima frazione si sveglia la Puteolana che ha un doppio sussulto con Simeri ed Izzo e chiude la frazione sul 4 – 2.

LA RIPRESA –
Il secondo tempo è un monologo pugliese con Despucches che pare essere l’unica comparsa granata invitata allo spettacolo. Dopo che il numero uno puteolano ha fatto gli straordinari deve capitolare sotto i colpi di Strambelli, ancora Lattanzio e Caruso. Che Andria fosse una missione impossibile lo si sapeva, ma perdere in questa maniera fa sempre male anche in vista del match di domenica contro la Sarnese che oggi è riuscita nell’impresa di battere la Cavese.

 

IL MERCATO – Da domani si aprono le liste di traferimento, c’è molto da lavorare per i dirigenti granata. Ad oggi mancano almeno 6 giocatori di categoria per potersi giocare la salvezza. Almeno due colpi vanno piazzati in maniera repentina, due difensori centrali che mancano nella rosa granata. Imbriaco e Signori liberati dallo Stasia potrebbero essere i primi due volti “nuovi” per la Puteolana. Poi a Muro aspetta una prima punta vera, un regista e due nuovi under sugli esterni.