incendio ponte riccio
Incendio alla fabbrica Schiattarella di Giugliano (foto fonte Il Roma)

GIUGLIANO – Paura a Giugliano. Una grossa esplosione in una fabbrica di fuochi d’artificio in via San Francesco a Patria, nell’area industriale di Ponte Riccio. Il bilancio è di due morti e sette feriti. Una persona è morta durante il trasporto all’ospedale La Schiana di Pozzuoli. Deceduti Luigi Capasso, 45 anni, e Gabriele Vallefuoco, 66 anni. Due dei feriti, in gravi condizioni, sono stati trasportati all’ospedale Cardarelli di Napoli. Sul luogo dell’esplosione al lavoro numerose squadre dei Vigili del fuoco e gli artificieri della Questura di Napoli.

BOATO AVVERTITO FINO A LICOLA – Un forte boato si è avvertito in tutta l’area giuglianese fino a Licola e poi  si è sviluppato un incendio. L’esplosione è avvenuta nella sede della società in nome collettivo “Pirotecnica dei fratelli Schiattarella”. Secondo i primi rilievi, le cause potrebbero essere accidentali. La polizia ha effettuato controlli sulla fabbrica di fuochi d’artificio, che è risultata regolarmente autorizzata. La fabbrica della famiglia Schiattarella è molto nota nella zona, esporta fuochi d’artificio anche all’estero. Questa mattina, secondo la testimonianza di uno dei familiari, nella fabbrica c’erano almeno sei persone.