riccio mario 31 05 1977NAPOLI – Per gli agenti del Commissariato di Polizia “Scampia” il sospetto che presso l’edilizia popolare ubicata in Via Lussemburgo, in Melito di Napoli, fosse insita una fiorente “piazza di spaccio”, si è tramutato subito in certezza nell’udire, al passaggio della loro autovettura, “ fuit..fuit e’ guardie…” . Di certo i poliziotti non hanno lasciato correre e, facendo finta di abbondonare la zona, si sono posizionati in maniera tale da poter osservare a distanza l’attività degli spacciatori.

SALERNO LUCA 11 03 1994GLI APPOSTAMENTI – Dopo una mezz’ora, gli agenti hanno osservato che, da un altro ingresso ubicato in Via Madrid, erano posizionati due individui, uno con funzioni di “vedetta” e l’altro che riforniva, materialmente, i vari acquirenti. Dall’ingresso di Via Lussemburgo, invece, un terzo uomo indirizzava gli acquirenti in Via Madrid. Avendo osservato la frenetica vendita di sostanze stupefacenti, in quanto i due venivano contattati in pochi minuti da almeno 6-7 acquirenti, i poliziotti con uno stratagemma, sono riusciti a far uscire allo scoperto anche il terzo complice.

NAPOLITANO GIUSEPPE 09 08 1982GLI ARRESTATI – Mario Riccio, di 38 anni, Giuseppe Napoletano, di 32 anni, entrambi di Melito e Luca Salerno, 21enne del quartiere Scampia, sono stati arrestati perché responsabili, in concorso tra loro, del reato di spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. I poliziotti sono riusciti a sequestrare, nella disponibilità dei tre, ben 126 dosi di droga suddivise in cocaina, hashish e marijuana. Sequestrata anche la somma di 123 euro, quale provento dell’illecita attività svolta dagli arrestati. I tre sono stati condotti al Carcere di Poggioreale.