POZZUOLI – Follia al Rione Toiano di Pozzuoli dove un uomo ha picchiato il fratello, ferito gravemente a un occhio un vicino di casa e aggredito un infermiere dell’ospedale. Il protagonista è Salvatore Rea, 46 anni, già noto alle forze dell’ordine, arrestato dai carabinieri della sezione radiomobile di Pozzuoli per lesioni personali aggravate e violenza ad un incaricato di pubblico servizio.

LA FOLLIA – Tutto è iniziato verso le 7 di lunedì quando l’uomo è venuto alle mani con il fratello, dandosele di santa ragione. Motivo per il quale Rea poco dopo è andato in ospedale per farsi medicare e dove ha aggredito un infermiere che ne avrà per 4 giorni. Non contento è tornato a casa e in uno stato di alterazione psicofisica – dovuta forse all’assunzione di alcol – ha litigato con il vicino per futili motivi finendo per aggredirlo. La violenza è stata inaudita: con un mazzo di chiavi il 46enne ha causato alla vittima la frattura scomposta dell’orbita destra, delle ossa nasali, del radio e dell’ulna sinistra. La persona non è in pericolo di vita ma è tuttora ricoverata in ospedale.

L’ARRESTO – I militari dell’arma – allertati dal 112 – sono intervenuti e sono riusciti a bloccarlo. Salvatore Rea – dopo essere stato giudicato – è stato rinchiuso nel carcere di Poggioreale.