Marco Chiantese

POZZUOLI – Muore a 35 anni folgorato da una scarica elettrica mentre fa la doccia. La tragedia si è consumata nella giornata di venerdì a Baia Verde, frazione di Castel Volturno. A perdere la vita Marco Chiantese, 35enne di Pozzuoli, da pochi giorni trasferitosi con la fidanzata nel Casertano. Tutto ha avuto inizio nella giornata di giovedì: Marco entra in bagno e inizia a lavarsi quando a un tratto una scarica elettrica si sprigiona nel box doccia. La fidanzata riesce a intervenire in tempo e a mettere in salvo il ragazzo. Il giorno dopo il copione si ripete, ma questa volta l’epilogo è drammatico: Marco entra nel box doccia, inizia a lavarsi ma una scossa elettrica gli è fatale. Mentre l’acqua scroscia, nel giro di pochi istanti, il 35enne perde la vita. Non c’è stato nulla da fare, il cuore di Marco ha smesso di battere e il personale del 118 non ha potuto fare altro che constatarne il decesso. Il giovane è morto sul colpo. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, l’orologio al polso potrebbe aver fatto da conduttore. Non si esclude un problema nella messa a terra dell’abitazione, ma tutte le ipotesi sono al vaglio degli inquirenti. In stato di choc i genitori e i familiari della vittima che non riescono a darsi pace, né a comprendere come mai Marco sia tornato a farsi la doccia in quel bagno dove già il giorno prima si era salvato per miracolo.

IL SEQUESTRO – I carabinieri, che indagano sul caso, stanno cercando di ricostruire con esattezza la dinamica dell’incidente. L’appartamento a Baia Verde è stato sequestrato così come il corpo del giovane su cui è stata disposta l’autopsia. Nelle ultime ore i militari dell’Arma hanno anche ascoltato la fidanzata, provata e distrutta dalla tragedia. Gli incidenti domestici continuano ad essere in Italia una delle principali cause di morte. E di circa 4 milioni di incidenti che si verificano ogni anno, oltre 200mila sono imputabili a cause elettriche.