POZZUOLI – Sarà inaugurato sabato il Dispensario farmaceutico “Farmaco Solidale”. La presentazione avverrà dopo la Tavola Rotonda “Salute e Solidarietà” che si terrà alle 11 nell’auditorium del Centro San Marco a Pozzuoli. All’evento parteciperanno: monsignor Gennaro Pascarella (vescovo di Pozzuoli), don Fernando Carannante (vicario episcopale per la Carità), dicono Alberto Iannone (direttore della Caritas Diocesana di Pozzuoli), Bianca Iengo (consacrata Ordo Virginum dell’Arcidiocesi di Napoli e responsabile servizio Farmaceutico Diocesano di Napoli “Un farmaco per tutti”), Eleonora Elefante (consacrata Ordo Virginum della Diocesi di Pozzuoli e direttrice del Poliambulatorio), Ciro Grassini (coordinatore Caritas Diocesana di Pozzuoli). Modera l’incontro Ciro Biondi, responsabile dell’Ufficio Comunicazione Caritas Diocesana. Al termine dell’incontro il vescovo benedirà il Dispensario. Saranno presenti i volontari della Caritas e i medici volontari del poliambulatorio.

AL CENTRO SAN MARCO – Il Dispensario Farmaceutico “Farmaco Solidale” è seguito dalla farmacista volontaria Raffaella Cuccurullo. Il Dispensario distribuisce gratuitamente, dietro prescrizione medica, alcuni farmaci e presidi sanitari alle persone indigenti secondo la prassi consolidata dell’accesso al Poliambulatorio. Il Dispensario si trova all’interno del Centro San Marco in via Roma numero 50: è aperto ogni mercoledì dalle 9 alle 12.

IL PROGETTO – Il Dispensario è parte del Progetto “Salute e Solidarietà”, finanziato da Caritas Italiana con l’8×1000 alla Chiesa Cattolica. Si tratta di un’iniziativa che segue l’esperienza del Poliambulatorio “diacono Pasquale Grottola”. Per esplicita volontà del vescovo, monsignor Gennaro Pascarella, l’ambulatorio offre i suoi servizi al territorio nella gratuità. Attuali servizi : ortopedia, traumatologia, ginecologia, chirurgia vascolare, neurologia, otorinolaringoiatra, endocrinologia, diabetologia, geriatria, nutrizione umana, psichiatria dell’anziano, medicina interna, malattie infettive, dermatologia e odontoiatria. Le prestazioni sanitarie complessivamente realizzate nell’ultimo Anno Pastorale 2018-2019 sono state circa 3.000. Il Progetto “Salute e Solidarietà”  vuole quindi rappresentare un’occasione di crescita necessaria a causa di un forte bisogno di assistenza sanitaria espresso dal territorio. L’idea nasce sulla scorta dell’esperienza “Un farmaco per tutti”, progetto voluto nel 2015 dal cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli in collaborazione con l’Ordine dei Farmacisti e Federfarma. I centri accreditati al servizio solidale, grazie ai volontari e farmacisti volontari, raccolgo e distribuiscono farmaci, presidi sanitari e ausili.