POZZUOLI – Due casi a Pozzuoli su un totale di 12 registrati in tutta la Regione Campania. Un dato che ieri sera ha fatto scattare un campanello d’allarme in città dopo giorni all’insegna del “contagio zero”. I due nuovi contagiati sono un uomo e una donna di mezza età entrambi residenti nel quartiere di Monterusciello, una delle zone maggiormente colpite dall’epidemia. Altro dato che desta una certa preoccupazione è che tra i due nuovi contagiati non ci sarebbero legami: ciò significa che i contagi sarebbero avvenuti in due circostanze diverse e che esistono due catene di contatti differenti di cui, al momento, non si conoscono le specificità. In queste ore l’Asl Napoli 2 Nord sta lavorando per ricostruire i loro link epidemiologici in maniera tale da poterli isolare e disporre i tamponi a tutte le persone non le quali sono entrati in contatto.

RESTRIZIONI – L’attesa, adesso, è per il bollettino di questa stasera, che servirà a capire, nell’immediatezza, se c’è una continuità nel contagio fermo restando che sono necessari i canonici 14 giorni per capire se le aperture delle ultime settimane hanno provocato danni irreversibili. Intanto sono al vaglio nuove misure per scongiurare nuovi e pericolosi assembramenti nella città di Pozzuoli.