a cura del dottor Rosario Porzio

Dottor Rosario Porzio
Il dottor Rosario Porzio

DIETOLOGIA – Da molti anni si parla delle virtù terapeutiche dell’Aglio e delle sue proprietà chemio-preventive contro le più svariate malattie degenerative. L’Aglio appartiene alla famiglia delle Liliacee ed il suo nome botanico è Allium Sativum L. E’ una pianta molto diffusa nei paesi mediterranei ma la sua storia ha radici antichissime in due civiltà straordinarie: la civiltà egiziana e quella cinese. Capace di dare sapore alle piu’ svariate portate, l’Aglio ha caratteristiche organolettiche, sapore ed odore, molto particolari e pungenti, che spesso fanno la differenza nelle cucine più raffinati ed importanti. L’Aglio ha un gran numero di virtù salutari grazie alle sue molecole biologicamente attive nel nostro organismo. Tra queste potenti sostanze troviamo l’Alliina,un aminoacido solforato idrosolubile, farmacologicamente inattivo che grazie all’enzima allinasi viene trasformato in allicina, sostanza liposolubile e biologicamente attiva.

 

LE FUNZIONI – Quali sono le più importanti attività biologiche dell’Aglio? L’Aglio ha il potenziale di ridurre drasticamente l’aterosclerosi ed alcuni rischi cardiovascolari perché riesce ad abbassare il colesterolo LDL (cattivo) migliorando quello buono HDL; riduce la pressione sanguigna, riduce trigliceridi e fibrinogeno, aumenta la fibrinolisi migliorando cioè la fluidità del sangue, riducendo anche l’aggregazione piastrinica. Recenti studi hanno messo in risalto il fatto che l’Aglio riuscirebbe a ridurre le placche aterosclerotiche già esistenti. Un recente studio internazionale ha messo in luce che i consumatori abituali di bulbi freschi di Aglio (non fumatori e non bevitori di superalcolici ), vedono ridotto fino al 50% il rischio di avere un’infarto o uno stroke cerebrale nella loro vita.

 

I BENEFICI – L’Aglio ha comunque notevoli altre proprietà: attività antibatterica,antifungina,antiparassitaria. Da ricordare che l’Aglio riesce ad essere funzionale anche contro l’Helicobacter Pylori,causa di gastrite,ulcere e pare cancro allo stomaco. Per quanto riguarda le sue capacita’ anticancro ed immunostimolanti pare che l’Aglio sia attivo come detossificante contro agenti mutageni come le nitrosamine e allo stesso tempo sia in grado di inibire la mutagenesi inibendo la proliferazione tumorale. L’Aglio sembra poi rafforzare le difese immunitarie aumentando l’attività dei macrofagi e di tutta quella linea di cellule “Natural Killer” che difendono l’organismo. Per chi non amasse il sapore dell’Aglio fresco e per evitare un alito spiacevole e pesante esistono in commercio importanti integratori capaci con una o due compresse di fornire l’equivalente di 4/5 spicchi senza alcun effetto collaterale.