DIETOLOGIA – Come di consueto, ogni anno in questo periodo dell’anno, mi viene posta una domanda ricorrente come la più celebre delle tradizioni: «Dottore, ma a Natale come mi devo comportare?». Non ho mai amato le risposte scontate, quelle del tipo: «Mangia solo un pezzetto di dolce, una sola fettina di pane, la sua quantità di pasta, magari evitiamo gli alcolici, ecc…ecc…». Sono sempre stato convinto che per guarire dal sovrappeso non bisogna mai rinunciare alle occasioni, ma bisogna imparare a modificare la quotidianità, è tutta qui la differenza tra chi dimagrisce e chi guarisce dal sovrappeso. La dieta non è la rinuncia finalizzata al dimagrimento, la dieta è Cambiamento e Benessere. Non è certo colpa del Natale se esiste un problema come l’obesità! Allora perché privarsi e vivere male momenti piacevoli con amici e famiglia? Il problema non è mai di chi recupera il chilo, ricordatelo, il problema è di chi non lo riperde dopo. Sempre meglio imparare a togliersi gli sfizi che fingere di poter vivere senza. Certo festeggiamo con moderazione, l’eccesso non ha mai giovato a nessuno, ma godiamocele queste feste e “ingrassiamo con il sorriso”. Niente sensi di colpa, viviamocele con la libertà mentale e soprattutto godiamocele queste feste. Buon Natale!