BACOLI – Il Comune di Bacoli, attraverso l’assessorato alla cultura ed alla partecipazione, promuove un concorso letterario aperto a tutti sul tema “la normalità: ieri, oggi e domani”. Chiunque può partecipare, nessun vincolo di età, stile di scrittura, lingua o residenza.
Si chiama  “Decamerelle – Storie de lo pestilenzioso tempo COVID-19” e si ispira ai racconti del celebre “Decameron” di Giovanni Boccaccio del 1300. «Chiusi nelle nostre case – asserisce l’Assessore alla cultura ed alla partecipazione, Mariano Scotto di Vetta- attendendo che passi il “pestilenzioso tempo”, raccontiamo ciò che potrebbe  essere fuori di casa se tutto fosse come prima. Intrighi, passioni, tradimenti, avventure, in un mondo sempre diverso e sempre uguale. Invia la tua composizione, ogni giorno pubblicheremo una novella attraverso i nostri canali istituzionali ufficiali e, quando tutto sarà finito, una giuria sceglierà i racconti più interessanti che saranno pubblicati in un Decamerone contemporaneo, che noi chiameremo, appunto, “Decamerelle”, attualizzandolo con la nostra città di Bacoli».

COME PARTECIPARE – Invia il tuo scritto all’indirizzo  [email protected] con le tue generalità (nome, cognome e numero di telefono o indirizzo e-mail per contatto). La forma letteraria potrà essere in versi o prosa, in italiano o napoletano. Il concorso è aperto a tutti coloro che desiderano e amano scrivere, cittadini bacolesi e non. Ogni giorno sarà pubblicata una storia sulla pagina Facebook ufficiale del Comune di Bacoli mentre una giuria valuterà i racconti più interessanti che saranno poi pubblicati nel “Decamerelle”, nelle quali “novelle, piacevoli ed aspri casi d’amore e di altri fortunosi avvenimenti si vedranno così n’moderni tempi avvenuti come negli antichi”.